Postpickr: provalo per programmare i tuoi post

Un tool che ti aiuta a programmare i tuoi contenuti per le piattaforme social

Abbiamo già parlato dell’importanza del calendario editoriale e di quanto sia necessaria un’attenta programmazione dei contenuti sul web. Postpickr può aiutare a programmare i contenuti che si sono elaborati all’interno del primo documento.

A cosa serve Postpickr

Banalmente serve a renderti il lavoro molto più semplice. Quando si gestisce un account social aziendale è difficile stare attenti a tutto e soprattutto diventa impossibile alzarsi la mattina e pensare a cosa dobbiamo pubblicare. Così si butta via tantissimo tempo.

Questo tipo di tool serve a programmare in una sola volta tutto il lavoro fatto sul calendario che poi uscirà nel giorno e nell’orario stabilito. Bellissimo no?

Funzionalità

Per spiegarti nel dettaglio tutto il tool non basterebbe un solo articolo. Una volta creato l’account, Postpickr ti consente di organizzare i tuoi canali in progetti diversi per area tematica o per aziende nel caso che tu sia un social media manager.

All’interno dei progetti puoi racchiudere più di un canale che poi potrai andare a selezionare in fase di programmazione del post. Con un solo click puoi pubblicare o posticipare la pubblicazione del tuo post su:

Ti basterà selezionare la foto o il video che hai scelto, scrivere il copy, scegliere gli hashtag e il gioco è fatto. Puoi anche aggiungere emoj e tag o programmare post ricorsivi.

Non hai una foto da poter caricare o vuoi crearne uno? La soluzione c’è anche per questo grazie all’integrazione con Pixabay e Designbold.

Inoltre ci sono una serie di impostazioni avanzate differenti per ogni social. Per Instagram, ad esempio, è possibile scegliere il posizionamento e la pubblicazione diretta anche delle stories.

Vantaggi

Uso questo tool da circa 3 anni e l’ho scelto dopo un’attenta valutazione. Devo dire che non mi ha mai delusa. Intanto c’è da sottolineare che è un tool italiano, perché il made in Italy non è solo fatto di prodotti enogastronomici ma anche di tante altre bellissime realtà che a volte ci sfuggono.

Il servizio di assistenza è velocissimo. Sono state poche le volte in cui ho avuto bisogno di contattarli ma decisamente non ci si può aspettare di meglio. Sempre cordiali, puntuali e pronti a rispondere a qualsiasi emergenza.

In alcuni piani è prevista l’esportazione dei report degli analytics di Facebook e Instagram in PDF personalizzabili con il logo e pronti da mandare al cliente. Fondamentale se sei un social media manager ma chiari e completi se stai solo gestendo i canali della tua azienda.

Da quando li conoscono hanno sempre lavorato per migliorare il tool implementando nuove funzioni. Sono moltissile funzionalità che hanno implementato e che, personalmente, mi fanno risparmiare tantissimo tempo.

Piani

I piani sono cinque da scegliere in base alle esigenze. Si parte con quello Free che comprende tre canali per poi salire fino a quello Agency che ne ha ben 150. A cambiare sono anche le funzionalità ma i prezzi devo dire sono veramente accessibili. Io sono partita dal piano Free ma da quando sono passata a quelli superiori per me Postpickr è diventato uno strumento di cui non posso davvero fare a meno!

Eleonora Scheggi

Da anni aiuto le piccole attività e i liberi professionisti a dare voce alla loro attività portandole per mano nel loro percorso. Ogni giorno studio per rimanere aggiornata sulle novità social del momento e offrire sempre il meglio ai miei clienti.

La mia storia con la comunicazione comincia nel 2013, quando fui contatta da un quotidiano della provincia di Grosseto per propormi una collaborazione come corrispondente. Cominciò una delle esperienze più importanti della mia vita che mi portò nel 2015 a conseguire il tesserino da giornalista pubblicista e ottenere l’iscrizione all’albo toscano. Capì che ogni messaggio ha valore se si trova nel giusto canale e con il linguaggio adatto.

Nel 2017 sono arrivate le prima richieste come libero professionista ed ho aperto un nuovo capitolo della mia storia scegliendo di investire in un territorio in cui credo fortemente: la Maremma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *